Smart working. E adesso cosa mi metto?

Smart working. E adesso cosa mi metto?

Lo smart working – la nuova modalità di lavoro intelligente – impone anche un modo di vestirsi intelligente: quel mix sapiente, che ci fa sentire comode e a nostro agio durante le ore sedute alla scrivania e, allo stesso tempo, sicure e pronte per la chiamata su skype o la riunione su zoom.

Come si diceva qualche tempo fa quando ci siamo trovate per la prima volta ad affrontare la questione, indumenti da letto producono pensieri assonnati.

Per cui, esclusi a priori pigiami e tutone con orsetti, vediamo quali sono le opzioni disponibili per sentirci Confident + Comfortable.

Questa è una carrellata per generare idee o rassicurare su alcune soluzioni.

Non pretende di essere esaustiva, perché i livelli di formalità dipendono molto dalla professione, il ruolo e il contesto di lavoro. Cercate quella che si avvicina di più alla vostra realtà – altrimenti, scrivetemi! anna@annapietribiasi.com

 

[Tutti gli outfit realizzati con urstyle.com]

1.

Pantaloni in lana morbida + maglioncino + mantella, eventualmente da togliere appena arriva la chiamata.

 

2.

Cardigan – etnico, con cappuccio o stretto in vita da cinturino – con legging in lana, come questi

O questi in cachemire

 

3.

Blusa o camicia oversize + maglioncino a collo alto + jeans ampio con coulisse in vita, come questi

Sempre da Uniqlo trovate anche la maglieria basica.

 

4.

Blazer destrutturato + maglia girocollo o collo alto + pantalone comodo

Questo blazer è di Max Mara

di Motivi

di H&M

 

5.

Tuta intera in maglia + maglioncino a collo alto

Questa di COS ripropone il modello a golfino

Quella di Nordstrom è super cosy

ACCESSORI e CALZATURE

Non sono vietati gli accessori, anzi.

Escludendo magari i braccialetti che tintinnano ad ogni battuta sulla tastiera, promuoverei gli orecchini (senza troppi pendenti e ninnoli per motivi di praticità) e le collane.

Poi dipende dalle abitudini: se già amate indossare la collana, è molto probabile che preferiate optare per una collana anche dentro casa, magari rivedendo la lunghezza per lo stesso motivo degli orecchini.

 

Un’osservazione sulle scarpe, che con mio grandissimo dispiacere, passano in secondo piano.

Siccome anche per motivi igienici non stiamo in casa con le scarpe, darei il via libera a un bel paio di calzettoni come questi.

Oppure alle friulane,  che preferisco sempre, e che potete trovare tra le tante offerte, qui

qui e qui.

 

Avete trovate di che ispirarvi? Fatemi sapere nei commenti.

A sabato prossimo!