Quando lo stile non riflette la tua personalità.

Quando lo stile non riflette la tua personalità.

Che cosa si fa quando ci accorgiamo che la ‘noi’ che vediamo allo specchio non ci soddisfa?

Non siamo qui a criticarci o a sminuirci, anzi.

Il nostro intento dev’essere quello di riportare armonia, tra quello che indossiamo – e quindi l’immagine che trasmettiamo agli altri – e la persona che sappiamo di essere.

Non smetterò mai di ripeterlo: quando stiamo attraversando un momento di cambiamento, mettiamo mano al guardaroba, perché percepiamo chiaramente che vestiti, colori, accessori sono ben più di una questione estetica. E per niente frivola.

Domani nella nostra diretta del gruppo “La Vera Me, in uno stile che amo” cominceremo a mettere i primi mattoncini per costruire il percorso verso lo stile giusto – per la persona che siamo in questo momento della vita.

Perché tanto lo sapete che fra qualche anno si cambia di nuovo, no? 🙂

Oggi ho preparato per voi alcune immagini che rappresentano storie incredibili di trasformazione.

E prima che pensiate “Ma io non sono loro”, vi rassicuro che non occorre essere First Lady o regine del pop: tutte noi abbiamo un motivo importante che ci spinge a cambiare, verso uno stile che ci faccia sentire bene con noi stesse e in mezzo agli altri.

 

Ricordate Michelle Obama in versione First Lady, con uno stile impostato e controllato?

 

Eccola oggi nel suo nuovo stile, che riflette il carattere vero di questa donna: colorato, esuberante, deciso, comunicativo.

 

 

Victoria Beckham, reginetta del pop negli anni Novanta, si ritagliò un ruolo ‘Posh’ all’interno del gruppo di queste pazze scatenate, dove ognuna interpretava un personaggio – e uno stile – diverso.

 

E poi diventa, per esigenza di ruolo professionale, la regina dello chic in pieno stile ‘European design’.

 

 

Jennifer Lopez in versione anni Novanta sembrava una ragazzina quasi spaurita: capello libero e riccio, viso quasi senza trucco che lascia intravedere la sua carnagione olivastra.

 

Con l’evoluzione della carriera, eccola come appare nello scintillio di colori caldi e vibranti: dai capelli al trucco agli abiti, tutto riflette una volontà di avvicinarsi al pubblico a cui tiene di più, quello latino americano.

 

E infine, come non citare i cambi di look di Julia Roberts nel film Pretty Woman.

La scena della commessa che la tratta con tutti i riguardi perché, con la nuova mise, non riconosce quella ragazza che poco prima aveva cacciato in malo modo, è un magnifico esempio di come l’immagine sia, a tutti gli effetti, sostanza.

 

Nella vita di tutte, celebrities e non.

A domani nel gruppo (ore 14.30) per parlare delle 4 Personalità Colore e di come ci possono aiutare a tracciare la via verso lo stile che cerchiamo.